Tecnico forestale


 Descrizione

 Competenze specialistiche

 Requisiti

 Riferimenti normativi

 Sbocchi occupazionali

 Enti di riferimento

 Link utili

 Istat - Classificazione delle professioni



Descrizione

Il tecnico forestale è uno specialista che opera nel settore dello sviluppo e della difesa ambientale.
Svolge attività che variano dalla progettazione di parchi alla costruzione di piste da sci, dalle azioni di tutela della natura e del paesaggio ai lavori di assestamento forestale e pianificazione territoriale, dalla difesa idrogeologica del territorio alla prevenzione dei rischi ambientali.
Sono di sua competenza i piani di assetto forestale, di sviluppo per l'agriturismo e per la creazione e gestione di aree protette. Si occupa della realizzazione di progetti per strade, canalizzazioni, briglie, e presta attività di consulenza.
La dicitura esatta per definire questo professionista è quella di Dottore Agronomo e Forestale che indica proprio il laureato in scienze forestali iscritto all'Albo Professionale.

Torna su


Competenze specialistiche

 conoscenze di botanica e tecniche forestali
 conoscenze idrogeologiche e pedologiche relative agli utilizzi del suolo
 conoscenza della normativa relativa alle aree protette e della legislazione ambientale
 capacità progettuali di interventi di pianificazione territoriale
 capacità progettuali e operative nella realizzazione di interventi di manutenzione e salvaguardia forestale/del territorio
 capacità di relazione e coordinamento con gli enti territoriali (Regione, Provincia, Comunità Montana, Comune) e con altre istituzioni presenti sul territorio preposte a funzioni ambientali

Torna su


Requisiti

Indispensabile, oltre alla competenza scientifica e tecnica, un'autentica passione naturalistica. Il livello formativo è quello universitario.
Benché siano molteplici i diplomi di laurea riconosciuti dalla vigente legislazione per l'esercizio della professione, quello maggiormente consigliabile è relativo al corso di laurea in Scienze Forestali ed Ambientali.
I laureati possono anche conseguire titoli di specializzazione seguendo corsi post universitari. Molto importante per l'esercizio effettivo della professione è poi la formazione pratica accanto a qualche esperto del settore: questa esperienza viene normalmente maturata all'interno del mondo accademico oppure può essere svolta a fianco di liberi professionisti affermati.
La Federazione Nazionale dei Laureati in Scienze Agrarie e Forestali organizza periodicamente attività culturali, seminari di studio ed aggiornamento.

Torna su


Riferimenti normativi

Per un quadro normativo completo si rimanda alla pagina web http://www.agronomi.it/leggi/leggipro.htm

Legge 10 febbraio 1992, n.152
Modifiche ed integrazioni alla legge 7 gennaio 1976, n. 3, e nuove norme concernenti l'ordinamento della professione di dottore agronomo e di dottore forestale

Torna su


Sbocchi occupazionali

Principali fruitori delle prestazioni professionali dei tecnici forestali sono: i Comuni, le Comunità Montane, le Regioni, i Parchi e le Aziende Forestali Regionali e il Corpo Forestale dello Stato. Negli Enti Parco (come nelle Comunità montane) si entra con la qualifica di tecnico agronomo-forestale.
L'apice della carriera si raggiunge diventando direttore di parco. Il tecnico forestale che lavora autonomamente esercita di solito l'attività in studio associandosi con agronomi, architetti, geometri e geologi; in altri casi lavora all'interno di cooperative.
I settori più interessanti per i consulenti sono quello dei progetti di recupero ambientale e di pianificazione, quello del reperimento di finanziamenti comunitari, statali e regionali per la gestione dei boschi, la pianificazione e la gestione del verde pubblico urbano (solo i comuni più grandi assumono personale specializzato in organico), la trasformazione dei materiali del bosco per l'industria del legno.

Torna su


Enti di riferimento

Ordine Nazionale Dottori Agronomi e Dottori Forestali, Via Po 102, 00100 Roma, tel 06/8540174, fax 06/8555161
e-mail: conafs@libero.it

Federagronomi-Federforestali, Sede Legale: Via Po 102, 00198 Roma
Sede Amministrativa: Via Ripamonti 35, 20136 Milano
e-mail: info@federagronomi.it

Ordine Provinciale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali, Via Roma 46, 12100 Cuneo, tel e fax 0171/692763

Ordine Provinciale dei Dottori Agronomi e Dottori Forestali, Via A. Peyron 13, 10143 Torino, tel e fax 011/4373429

IPLA Istituto per le Piante da Legno e l'Ambiente, Corso Casale 476, 10132 Torino, tel. 011/8998933, fax 011/8989333
e-mail: ipla@ipla.org

Torna su


Link utili

ISAFA - Istituto Sperimentale Assestamento Forestale e Alpicoltura

Unione Nazionale Istituti Forestali

Accademia Italiana di Scienze Forestali

ALIFOR Associazione Laureati Italiani in discipline Forestali

Compagnia delle Foreste

Torna su


Istat - Classificazione delle professioni

2.3.1.3 Agronomi ed assimilati (agronomo forestale)
3.2.2.1 Tecnici agronomi, zootecnici e forestali (tecnico di scienze forestali, tecnico forestale).

Torna su



Chiudi finestra
Stampa questa pagina